PROSPETTIVE PER IL 2021

Cosa ci aspettiamo dal 2021


Eccoci Quà, dopo un 2020 così così ci ritroviamo a dover fare i programmi per il prossimo anno, il 2021...che cosa ci aspettiamo...? Beh...ci aspettiamo che la Pandemia COVID passi e che si possa ricomiciare ad uscire ed ad andare in giro e a riprendere un vita normale...

Quali sono allora i progetti che riguardano la Rocca di Pierle dopo un anno e più di blocco di fatto dei lavori?

Diciamo subito che nonostante i cantieri bloccati a partire da Marzo 2020 non siamo rimasti con le mani in mano... Ci siamo concentrati infatti su aspetti più burocratici ed amministrativi. Abbiamo dunque ridefinito i confini della rocca e siamo riusciti a superare quelle restrizioni che limitavano l'accesso al castello. Così facendo ora siamo in grado di entrare alla rocca con i mezzi di trasposto avendo ripristinato al meglio l'ingresso storico.

Per il 2021 allora ci prefiggiamo di continuare nella direzione tracciata. Abbiamo già presentato alla Soprintendenza di Arezzo la documentazione relativa atta ad ottenere le autorizzazioni per proseguire i lavori di messa in sicurezza del corpo centrale del Castello. Siamo in attesa del compimento dei tempi tecnici in modo da poter programmare i futuri interventi di restauro delle finestre del maschio.

Sempre in tema di autorizzazioni si cercherà di rendere operativo l'allaccio di una utenza elettrica alla Rocca in modo ad avere la possibilità di predisporre un impianto di illuminazione adeguato. Anche questo iter richiede un passaggio in Soprintendenza oltre che tutta una serie di passaggi tecnici e burocratici.

L'obiettivo per quest'anno sarebbe quello di riuscire a predisporre il cantiere per sistemare le facciate interne del castello...Covid permettendo.

Nel frattempo che aspettiamo le autorizzazioni provvederemo a spostare i tubi dell'impalcatura che ancora ingombrano il cortile interno della rocca. Dopo che la torre è stata liberata dall'impalcature nel ottobre 2019 non è stato possibile portare via nulla. I tubi innocenti sono ancora accatastati dentro la rocca. Speriamo di poter fare questa operazione al più presto.

Stesso discorso, ma operativmente meno complesso, è la sistemazione dell'edera rimossa dalla facciata del castello, anch'essa giace dentro i cortili della rocca in questo caso si attende il ritorno del tempo buono e che l'edera si indebolisca in modo da snellire le fasi di smaltimento.

Queste sono alcune delle attività che vorremmo portare a termine per quest'anno. Sarebbe il massimo della soddisfazione riuscire ad avere il maschio centrale della rocca messo in sicurezza entro l'anno...vediamo come va...per il momento rimbocchiamoci le mani e diamoci da fare.


PrecedenteHomeSuccessiva